Testimonianze

   

 

Cari amici, nel corso dei decenni le nuove acquisizioni della Medicina, hanno permesso di capire meglio quello che molto anni addietro, al momento dell’intervento, si ipotizzava (durata, problemi a distanza, ecc.).

Riflettendo su queste nuove conoscenze, ritengo importante che i pazienti da me operati molti anni fa, debbano effettuare una Rivalutazione approfondita e completa per meglio definirne lo stato attuale di salute.

Questo controllo dello stato di salute è opportuno che sia fatto da tutti i pazienti operati per cardiopatie congenite, anche da quelli che stanno bene e si sentono “in forma” in quanto la Rivalutazione è una sorta di “tagliando” che offre al paziente e ai medici, che lo hanno in cura, informazioni utilissime per il suo follow-up futuro.

Vi invito quindi a lasciare un vostro commento, scrivere una testimonianza personale o uno spunto di riflessione.

34 commenti

  1. Giandomenico Tota
    marzo 22nd, 2015 2:13

    Salve “Angelo” sono Giandomenico Tota, operato da lei nel 1970 a Bergamo, a soli 8 mesi di vita, poiché mono ventricolare, per una riduzione dell’arteria polmonare. Continuai a seguirla fino al ’76 tra Firenze e Massa ma, quando si pensò di intervenire con una “Fontan”, non diede tantissime probabilità di vita alchè i miei decisero di non fermarsi, portandomi in Svizzera dove, nel ’83 il Prof. Senning intervenne con una TGA e il medesimo Fontan, tra l’altro, mai più modificata.
    Assolutamente nulla da togliere alla Sua grandissima professionalità anzi, mi piacerebbe incontrarla per abbracciarla, visto che è stato il mio primo “Angelo” incontrato sulla mia strada che mi ha portato a vivere benissimo fino ad oggi a quasi 46 anni!
    CON ETERNO AFFETTO!

  2. luca
    marzo 7th, 2015 8:23

    buongiorno mi chiamo luca sono stato operato dal dottor Azzolina il 10 marzo 1986 nella clinica di firenze.Mi sono permesso di chiamarlo dottore perchè ricordo che lui non amava farsi chiamare professore..per me è e resterà un grande Uomo .una persona che molti dovrebbero prendere esempio da lui,che a dedicato tutta la sua vita e ancora oggi per salvarne altre..grazie dottore uomini come lei non esistono più..

  3. Tiziana
    febbraio 15th, 2015 8:13

    Lei nel mio cuore….sempre GRAZIE!!!

  4. ROSARIO FAVITTA
    ottobre 15th, 2014 15:35

    Egreggio Prof.re Azzolina, io sono il papà di Romina Favitta che,all’epoca,aveva 18 mesi e fu’ operata da Lei nel mese di marzo 1986, diagnosticata: ” VALVOLA MITRALLICA SX CHIUSO”.
    ( Almeno credo che sia stato questa la motivazione,ho ancora i documenti conservati). Ora mia figlia sta bene, è mamma di due bellisimi maschietti e ringrazio Lei per l’intervento fatto all’epoca. Peccato che non viene piu’ a Palermo come allora ( 1 volta al mese), sarei venuto insieme a mio nipotino per un controllo di visita-cardiologia. Grazie per tutto quello che ha fatto,continui cosi’ finche il Signore Le da’ salute. GRAZIE

  5. domenico
    ottobre 8th, 2014 19:11

    Caro Dottore con la D maiuscola sono Domenico Giancola sono stato operato nel 1984 a Firenze alla clinica oltrarno avevo un foro ed un atrio in più e sono stato visitato più volte a Bari e volevo ringraziarlo per tutto quello che ha fatto per me e la mia famiglia . Adesso ho 42 anni e vivo una vita normale e vorrei stringerti la mano e ringraziarti di persona. La saluto e lo ringrazio di cuore.
    Domenico Giancola Ceglie Messapica 08.10.2014

  6. marzia
    maggio 9th, 2014 22:02

    Carissimo professor Azzolina,
    sono stata operata a Firenze nel 1978 per una pervietà del Dotto di Botallo.
    Ricordo ancora la prima visita, la naturalezza e la tranquillità con cui comunicò la necessità di intervenire chirurgicamente, la chiarezza con la quale spiegò a me ad ai miei genitori il mio problema ed il modo in cui intendeva risolverlo. Avevo 9 anni ma non ho mai avuto paura grazie al suo approccio sereno e trasparente.
    Strano a dirsi conservo un bel ricordo del periodo trascorso in clinica: le infermiere sempre sorridenti ed amorevoli con il camice a quadretti bianchi e blu, quell’atmosfera che io percepivo distesa e tranquilla, nonostante la gravità di alcune delle malformazioni dei piccoli pazienti.
    Oggi ho 45 anni, 3 figli e sono in perfetta salute, fortunatamente il mio organismo aveva ben compensato la mia malformazione che fu scoperta per caso, il suo intervento ha evitato che crescendo potessi incorrere in seri problemi di salute.
    La ringrazio ricordando con affetto lei ed il suo staff
    Marzia

  7. Corinna
    marzo 13th, 2014 12:45

    Dottore, sono stata operata da lei nel lontano 88, all’età di 5 anni e mezzo, alla clinica Oltrarno di Firenze. Avevo un DIA congenito. Ricordo ancora il nostro primo incontro nel suo studio, la sua gentilezza e i suoi modi chiari di spiegarmi che mi avrebbe messo “una toppina” nel cuore.
    La frase tipica che amava ricordare mia mamma di lei era “i miei bambini sono più intelligenti” e, senza falsa modestia, è così.
    La ringrazio infinitamente perché ogni volta che qualcuno mi visita commenta dicendo che, se non ci fosse la cicatrice, non ci sarebbe traccia né del difetto congenito, né dell’operazione.
    Inoltre, solo adesso che sono diventata mamma e ho a che fare con medici pediatrici, capisco quanto la sua gentilezza e il suo amore per il suo lavoro siano stati fonte di forza per i miei genitori.
    Ricordo con affetto la sua assistente Anna Maria, e le infermiere Anna Maria e Christine.
    Le auguro tutto il meglio.
    Corinna.

  8. russo roberto
    febbraio 12th, 2014 10:08

    Carissimo Dottore, come ama essere chiamato Lei, sono un suo paziente operato a Firenze nel 1980, avevo 12 anni e sei mesi circa di vita, Lei mi ha ridato una nuova esistenza, mi ha tolto dalle mani di un tronfio chirurgo torinese che ha cercato di uccidermi, oggi ho una bellissima famiglia, tre figli, faccio una vita normalissima e pratico sport, ci tengo a scrivere che il Dottor Azzolina oltre che uno specialista di cardiochirurgia, sa essere un vero uomo e medico, mi ha sempre aiutato in qualsivoglia problema, gli ho sempre chiesto un parere prima di essere operato, anche solo di appendicite, ed ho sempre ricevuto risposte sincere, suggerimenti. Un uomo che ti guarda negli occhi quando ti parla, umile e onesto, un uomo che ha dato la vita a tanti di noi che altrove non avevano piu’ speranza, un grazie di cuore e un saluto anche a tutta la meravigliosa equipe che ha trasformato un ricordo, per un ragazzino potenzialmente traumatico, in qualcosa di istruttivo e bello da ricordare…

  9. Elisabetta
    gennaio 28th, 2014 21:45

    Carissimo Dottor Azzolina, sono stata operata il 15 luglio 1974 di Tetralogia di Fallot a Massa
    Carrara all’ età di 7 anni e mezzo e sono di Treviso
    Volevo ringraziarla di tutto e ovviamente come aveva detto ai miei genitori, avrei avuto dei dolori
    intercostali e ho anche extrasistole ogni tanto, ma sono viva e sana e ormai vado per i 47 anni
    Anche io ricordo i Dottori Eufrate e Pasquè , inoltre anche molte gentilissime infermiere!!!
    GRAZIE DI CUORE!!!!
    Elisabetta Bidinotto

  10. Cristian lettera
    gennaio 2nd, 2014 3:17

    Auguri , professore io sono il figlio di Baldassarre Italia , volevo solo ringraziarla per avermi dato la possibilità di conoscere mia madre , di nuovo grazie , e aspetto una sua risposta

  11. Franco Galli
    novembre 19th, 2013 12:17

    Sono il papà di un bambino da Lei operato nel 1977. Risultato perfetto Eterna riconoscenza e
    desiderio di incontrarLa, Anche, se possibile per una visita di controllo. Grazie

  12. Salvatore Bertolino
    novembre 9th, 2013 20:50

    LE VOGLIO BENE PROF.AZZOLINA

  13. Sabrina Cioccoloni
    novembre 4th, 2013 13:59

    Carissimo Professor Azzolina sono Sabrina Cioccoloni e sono stata operata da lei nel 1973 all’età di 3 anni per una pervieta’ interventricolare con stenosi polmonare presso la clinica Don Bosco a Roma. Chiaramente non mi ricordo nulla. L’unico ricordo che ho e’ che vedevo i miei genitori che si nascondevano dietro ai vetri quando ero in terapia intensiva (ma sinceramente non riesco a capire bene se è un ricordo o una cosa che mi è stata raccontata). So solamente che ogni volta che mi guardo la cicatrice penso a Lei che attraverso una sola operazione mi ha salvato la vita e la ringrazio per questo come ringrazio mia madre e mio padre che sono stati così caparbi da arrivare a Lei. Oggi ho 43 anni 2 bambini e una vita normale ho sempre praticato sport anche a livello agonistico. Volevo sapere se è possibile effettuare un controllo con Lei a Roma. Grazie Sabrina

  14. Fabiola
    ottobre 2nd, 2013 20:52

    Operata nel settembre 1972, a dieci anni,dopo anni in giro per vari ospedaali italiani,con scompenso cardiaco avanzato dove mi dicevano che che non avevo speranze e che sarei morta,entro pochi mesi ora ho piu di 50 anni ,una vita piena di attivita’ professionali e sportive
    GRAZIE PROF. AZZOLINA non solo perchè mi ha ridato la vita, ma anche per la sua grande umanità (visita ancora presso gli studi di Roma) ?

  15. angiola molinaro
    agosto 30th, 2013 18:35

    Egregio professore ho appena compiuto 40 anni e a quattro lei mi ha operato di dotto di botallo , ho effettuato i controlli periodici da lei a Roma fino all’età di dodicii anni circa. Sono stata da allora sempre bene, ho avuto due tagli cesarei l’ultimo dieci anni fa e in queste occasioni ho effettuato tutti i controlli cardiologici. un mese fa recatami per un controllo ginecologico, il mio medico mi ha ricoverato d’urgenza e sono stata sottoposta ad una isterectomia totale. E’ stata l’esperienza piu’ brutta che io abbia mai affrontato, Da qualche settimana accuso dei dolori in petto durante i momenti delle caldare , Sento un bruciore in petto e avverto come una pressione dall’interno Gli stessi dolori li avverto se mi affatico o se salgo le scale.Cosa devo fare? Grazie La saluto affettuosamente .

  16. Cristina
    agosto 12th, 2013 16:54

    Salve, mi chiamo Cristina, e sono stata operata appena nata 1974 con un palliativo e nel 1977 intervento definitivo a cuore aperto per una trasposizione dei grossi vasi, oggi ho quasi 40 anni e a parte qualche piccolo acciacco direi che sto bene, ho un bimbo di 6 anni, e mi ricordo che il dottor.Azzolina diceva alla mia mamma ” c’è la faremo a farne una donna?” E quella piccola bambina tutta ossa c’è l’ha fatta a diventare una donna grazie a lei. Grazie di cuore dottore.

  17. Anna
    giugno 5th, 2013 23:06

    Mi fa piacere scriverle e dirle che ho un bellissimo ricordo di lei e del suo staff , sono stata operata da lei nel novembre del 78 avevo 11 anni e avevo un’ostruzione ventricolare…ora sono mamma di 2 bimbe avute con parto normale, credevo non fosse possibile x me, ricordo firenze , la clinica, le infermiere e il dott. Maffei che adoravo…la saluto con affetto tanto tanto

    • ANTONIO BARBALINARDO
      luglio 11th, 2013 19:24

      Carissimo dott. azzolina sono stato operato da lei due volte 1970 e 1978 rispettivamente alla Clinica Don Bosco di Roma e Firenze, più molti cateterismi (allora si chiamavano così) fatti a Roma e Cotignola (Faenza). Volevo solo ringraziarla per tutto quello che ha fatto per me e per la mia famiglia. Grazie anche a nome del mio papà (che non c’è più). Ho un ricordo indelebile di Lei e del suo staff (anche se non ricordo i nomi) in tutte le cliniche che ho frequentato. Ricordo con affetto la mitica signora Angelini che con garbo, cortesia e gentilezza e soprattutto umanità l’accompagnava in giro per l’italia. A 49 anni mi permetto il lusso di tanto in tanto di fare anche attività sportiva, con molta attenzione, come sempre mi raccomandava Lei. La saluto cordialmente e le dico ancora GRAZIE.

  18. Orietta PIERMATTEI
    maggio 29th, 2013 14:07

    Carissimo Professore sono Orietta Piermattei sorella di Romina Piermattei, volevo ringraziare Lei e tutto il suo team per aver salvato per la quinta volta mia sorella Romina.
    GRAZIE DI ESISTERE (grazie anche da parte di mio papà “pompiere” che purtroppo non c’è più).
    Famiglia Piermattei

  19. Patrizia Villa
    maggio 24th, 2013 23:32

    Caro Prof. Azzolina, sono Patrizia Villa da Padova, sono stata operata esattamente l’11 settembre del 1974, all’età di 11 anni…avevo una comunicazione interventricolare che Lei ha spiegato ai miei genitori con una semplicità strabiliante e ha tranquillizzato la mia mamma dicendole che per Lei gli interventi come il mio erano “quasi di relax”. Sono stata operata nell’Ospedale di Massa Carrara, ricordo ancora oggi il periodo trascorso nel suo reparto…si respirava una serenità incredibile, malgrado ci fossero casi veramente “disperati”. Sono nei miei ricordi Suor Gennarina…il Dott. Eufrate e il Dott. Pasquè, conservo anche una sua foto con tanto di dedica. In quel lontano settembre Lei è entrato a far parte della mia famiglia, la ricordo sempre con affetto.
    Cordialissimi Saluti
    Patrizia Villa

    • Cristian lettera
      gennaio 2nd, 2014 3:13

      Professore innanzitutto auguri ! Io sono il figlio di Baldassarre Italia e volevo ringraziarla ancora perché è solo grazie a lei se io ho avuto la possibilità di conoscere mia mamma . Lei fa parte della mia infanzia , ricordo ancora come se fosse oggi quando porto mia mamma nella trasmissione di Loretta Goggi . Spero in una sua risposta.

  20. Riccardo Germani
    maggio 16th, 2013 1:27

    Nonostante che nessuno mi dava alcuna speranza di superare l’operazione lei mi ha operato nel 1971 a 7 anni, tra i primi presso la clinica Don Bosco di Roma dove ho un dolcissimo ricordo di Lei che mi spiegava l’operazione, operato in extracorporea x un DIA da allora calcio, acrobatica, arti marziali, viaggi,ed una vita piena di energia, 2 figli meravigliosi , e un tagliandato presso l’ospedale dove lavoro ogni 2-3 anni con un bell’ecocardiogramma per piccolissimi prolassi alle valvole… sarà l’età… adesso ho 50, vivo a Milano e mi piacerebbe tanto passare da lei per ringraziarla per tutto quello che ha fatto per me.

  21. graziella vicario
    maggio 9th, 2013 15:33

    Egregio Prof. Azzolina, mi chiamo Graziella Vicario, e sento il bisogno di per ringraziarLa,ancora una volta, per avermi ridato la vita nel lontano 1969. Affetta dalla nascita con una malformazione congenita detta “Atresia della Tricuspide”,e sono stata operata, da Lei due volte; la prima volta, ero molto piccola, presso ” l’ospedale Maggiore di Bergamo”, poi in seguito, dopo molti anni, ho subito un secondo intervento presso” la Casa di cura di Oltrarno Firenze”.
    Ora mi sento bene, e quando racconto la mia storia, mi rispondono che, nonostante tutto, sono stata una bambina fortunata..!!!
    La saluto con affetto.
    Graziella Vicario

  22. Glauco
    maggio 9th, 2013 9:28

    Caro Prof. Azzolina, sono Barbiero Glauco di Roma operato da Lei nel Giugno del 1970 a Bergamo..e volevo solo ringraziarla!!

  23. luca martucci
    aprile 15th, 2013 10:55

    carissimo dottor azzolina ,oggi sono sempre più convinto che uomini come lei non ce ne sono,io sono stato operato nel lontano 10 marzo 1986 a firenze per una stenosi polmonare,oggi sto bene ho due splendidi bambini,la mia stima per lei è grandissima..un vero uomo,sempre pronto a dedicare la sua vita per salvarne altre..io la ringrazio infinitamente….grazie dottore..!!

  24. Rosario Lo Cicero
    aprile 10th, 2013 14:59

    Caro Prof. Azzolina, sono Rosario Lo Cicero da Palermo e le scrivo per ringraziarLa, insieme ai miei genitori, per avermi donato una seconda vita. Nel 1973, non ricordo il mese, sono stato operato da Lei in un Ospedale di Massa Carrara per una malformazione cardiaca denominata “Tetralogia di Fallott” dopo esser stato operato ho iniziato a vedere la vita più rosea e i giochi con gli amici, che fino a quel momento mi erano stati negati, mi sono sembrati i più belli della mia vita e per questo motivo non smetterò mai di ringraziarLa e averLa per sempre nei miei ricordi e nel mio CUORE.
    Cordiali saluti
    Rosario Lo Cicero

  25. Adriana Grillo
    aprile 4th, 2013 17:05

    Egregio Prof. Azzolina,
    Sono la mamma di Claudia e a 44 anni di distanza desidero ancora ringraziarla per quello che ha fatto per mia figlia.
    Cordiali saluti e tanti auguri, Adriana Grillo

  26. paola
    marzo 29th, 2013 23:19

    Caro Dottore Azzolina nel 1978 sono stata operata per una coartazione aortica avevo 8 anni e conservo ancora con cura l’immagine del mio cuore con la malformazione da correggere che Lei ha disegnato su un foglio. Ricordo con affetto la sua dolcezza nel rassicurarmi e nel sostenere la mia famiglia. Le auguro di CUORE tanta fortuna per il suo nuovo progetto. Paola

  27. NICOLETTA COZZI
    gennaio 28th, 2013 16:51

    Buon giorno Professor Azzolina,
    mi chiamo Nicoletta Cozzi e sono stata operata da Lei a Roma, nella Clinica di Via Antistio, nel lontano 1970, avevo una tetralogia di Fallot, congenita, il catetere mi è stato fatto a Massa Carrara, la prima volta che l’ho incontrata, Lei era a Bergamo e tutti i controlli post operatori sono stati fatti a
    Firenze.

    io ora ho 50 anni, non ho mai avuto complicazioni o problemi, finora e porto con orgoglio la mia “ferita” a ricordo dell’operazione che mi fatto ritornare “normale”.

    La ringrazio di cuore e sono felice di poter inviarLe un caro saluto!

    Non ho un cattivo ricordo dei giorni passati in clinica, ero piccola per rendermi conto dei rischi e quindi ero serena, ancora grazie !!

    Nicoletta Milano

  28. Marco Minotti
    novembre 20th, 2012 14:29

    Nacqui podalico e con malformazione cardiaca congenita, foro interventricolare e stenosi polmonare,grazie a mia madre che seguiva le Sue notizie tramite alcuni giornali che parlavano bene (cosa molto rara..) dei suoi successi medici, affrontò con coraggio e determinazione il mio calvario prima Bergamo poi Roma mi ricordo tutto, il cateterismo la mia preparazione all’intervento e finalmente il 1 Luglio del 1971 tornai a nascere veramente, avrei molta gioia di reincontrarla e stringerle di nuovo la mano l’ultima volta è stato nel 1976 l’altro ieri…!!
    GRAZIE PROFESSORE

  29. FRANCESCA
    ottobre 25th, 2012 20:51

    Nata con il cuore a destra, esattamente situs viscerum inversus. All’età di 7 anni operata a cuore aperto, intervento dal professore, il”mio”genio folle”, effettuato a”testa sotto e piedi in aria”! 15 giorni fa ho effettuato il”tagliando” attraverso esami e cateterismo cardiaco presso Villa Azzurra, in presenza del Professore! STO BENE..il mio CUORE va alla grande..continuo la mia folle vita professionale e sportiva; ho 37 anni e sono FELICE! Sono pronta a sostenere l’apertura di un GUCH nel meridione..tanti suoi pazienti ne hanno assoluta necessità! Non smetterò mai di dire GRAZIE PROF AZZOLINA!!!

  30. DI BARTOLO CAMILLO
    ottobre 16th, 2012 20:52

    Salve Dottore mi chiamo CAMILLO DI BARTOLO Sono stato suo paziente si può dire dalla nascita, il mio problema è un DIV. Mai operato sotto suo preciso consiglio. Anch’io conduco una vita normale con una attività sportiva non agonistica quasi costante. Vorrei sapere l’indirizzo della sede di Roma dove lei esercita . Grazie Camillo

  31. Gloria
    ottobre 10th, 2012 16:23

    Operata nel Mggio 1973, avevo otto anni dopo anni d’inferno, andai persino all’estero, dicevano che il momento che mi avrebbero aperto sarei morta, che non sarei arrivata a i dieci anni, be’ ora ho piu0 di 40 anni ,una vita piena di attivita’ professionali e sportive
    grazie Azzolina una domanda ha ancora gli studi a Roma e Milano’ GRAZIE Gloria

    • Prof. Gaetano Azzolina
      ottobre 10th, 2012 18:56

      Ricevo a Roma, Sarzana e Rapallo

Alcuni miei saggi